A settembre in arrivo una nuova stangata per i consumatori

Nuovi aumenti in vistaNon c’è pace per i “poveri” consumatori. Secondo Adusbef e Federconsumatori, nei prossimi mesi ci sarà una stangata di oltre 1.500 euro per le famiglie. Gli aumenti inizieranno già a settembre.

I rincari si avranno un po' in tutti i settori, a cominciare da alimentazione(+5%), assicurazioni(+10%), libri scolastici, biglietti dei treni, benzina, gas(+8%) e energia(+5%). Aumenti ai quali si somma il rischio di nuove ricadute anche sulle bollette, se non verranno effettuati attenti controlli per evitare che la Robin tax, ritoccata al rialzo dalla manovra economica di ferragosto, venga “traslata” sui consumatori.

Per le due associazioni è insopportabile che questi aumenti avvengano in molti settori dell'economia. Per questo motivo, Adusbef e Federconsumatori chiedono di avviare severi controlli e verifiche per eliminare le speculazioni. Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, i presidenti delle due associazioni, hanno dichiarato “E’ assolutamente insopportabile che, in questa fase di austerity per il Paese e di sacrifici richiesti alle famiglie, in molti settori dell’economia si stiano verificando aumenti di prezzi e tariffe. Ciò si può ascrivere solo a volontà speculative che nulla dovrebbero avere con sane regole di mercato”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni