I R.E.M. si sciolgono dopo 31 anni

R.E.M.Ieri(21 settembre), è stata un’altra brutta giornata per gli amanti della buona musica. Il gruppo R.E.M. ha annunciato lo scioglimento sul loro sito ufficiale.

Michael Stipe, frontman del gruppo, scrive “Come R.E.M. e come amici e co-cospiratori, abbiamo deciso di chiudere la nostra storia come band. Abbandoniamo le scene con un grande senso di gratitudine, di realizzazione e di stupore per tutto quello che abbiamo realizzato. A tutti quelli che si sono emozionati con la nostra musica, i nostri più profondi ringraziamenti per averla ascoltata”. Il cantante ha aggiunto “Abbiamo costruito qualcosa di straordinario, ma tutto ha una fine. E noi abbiamo deciso di chiudere a modo nostro”.

La band è nata nel 1980. Il nome scelto(R.E.M.) è l’acronimo di “rapid eye movement”, la fase del sonno in cui si sogna. Nel 1982 i R.E.M. debuttano con l’album “Chronic Town”. Il successo arriva nel 1991 con l’album “Out Of Time”. Il singolo “Losing My Religion” è una delle canzoni più ascoltate di quell’anno. L’album venderà 15 milioni di copie.

In totale i R.E.M. hanno pubblicato 26 album vendendo 85 milioni di copie in tutto il mondo. Dagli anni 90 ad oggi il gruppo ha fatto sognare milioni di persone. Con lo scioglimento dei R.E.M. termine un’epoca musicale. Nel video potete ascoltare la canzone “Everybody Hurts” tratta dal concerto a Glastonbury.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli