Il militanti leghisti indignati

Berlusconi accarezza BossiIn questi anni i militanti leghisti hanno sopportato di tutto. Sembrava impossibile, ma finalmente anche loro sono indignati per la “politica” del governo. Ieri(21 settembre), è accaduto qualcosa che non farà stare tranquilli i politici della Lega Nord. Ai militanti non è andato giù il “salvataggio” di Marco Milanese.

Sul forum dei giovani della Lega Nord è apparso un thread con il “Lega supina a Roma”. Un utente ha scritto “Difenderemo l’ennesimo ladrone. Il prezzo da pagare sta diventando davvero troppo alto. Inizio ad avere un po’ vergogna”. Un altro utente dice che Bossi non lo rappresenta più, perché rappresenta “la parte marcia della Lombardia, fatta di favori a imprenditori amici a discapito di imprenditori che si tirano su le maniche dalle 5 del mattino”. Forse i militanti leghisti hanno capito che i loro politici sono degli spara balle che pensano solo ai propri interessi. Da diversi anni Umberto Bossi dice “Roma ladrona”. Intanto, però sta sempre a Roma a “magnare” e a “papparsi” i soldi dei contribuenti italiani.

Il 13 settembre 2011 il “morto che cammina” è stato contestato dalla mitica Annarella. La signora anziana si è prima scatenata contro il deputato Renato Farina(PDL), poi ha preso di mira Bossi. Il “leghista” era seduto a un famoso bar dalle parti di Montecitorio. Annarella gli dice “Tutti a Roma venite a rompere i coglioni e a “magna”. Andate a “magna” nei paesi vostri. Ve possino ammazzà a voi e Berlusconi”. Bossi, che a stento respira, non ha battuto ciglio. Tanto c’era la scorta(pagata da noi) a difenderlo.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

La caduta del muro di Berlino