Codacons: A Natale gli italiani spenderanno 220 euro in più rispetto al 2010

Il Natale costerà il 10% in più agli italianiA parità di consumi, per Natale 2011 ogni italiano spenderà il 10% in più rispetto allo scorso anno. L’aumento è di circa 220 euro. E’ quanto emerge dal monitoraggio dei prezzi dei beni legati alle festività natalizie condotto dal Codacons.

Quest’anno costerà di più l’albero vero(+7,5%), ma anche i dolci classici(pandoro, panettone e torrone). In generale, tutto il comparto alimentare legato al Natale presenta ritocchi dei prezzi al rialzo. Anche per addobbare la casa si spenderà di più. Aumenti anche a due cifre per i giocattoli. Carlo Rienzi, presidente Codacons, ha dichiarato “La principale causa di tali rincari generalizzati è da ricercarsi nei provvedimenti introdotti dal precedente governo, vale a dire l’aumento dell’IVA e le tante accise sui carburanti, che hanno avuto effetti negativi diretti sui listini, come certificato anche dall’Istat”.

La Coldiretti afferma che il prossimo Natale sarà festeggiato con abeti più corti di almeno trenta centimetri rispetto a quelli di dieci anni fa. L’associazione sottolinea che si tratta dell’effetto congiunto dell’andamento climatico, del minor numero di metri quadrati disponibili per abitazione, ma anche della crisi economica che spinge a privilegiare alberi di costo inferiore con dimensioni medie ridotte attorno a 1,5 metro. La Coldiretti ha dichiarato “Si stima che con una spesa di 140 milioni saranno acquistati in Italia circa sei milioni di alberi veri che superano di poco quelli di plastica”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Il caso ex Ilva di Taranto

De Magistris: Disponibile ad una candidatura in Campania

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli