Fiat trova l’intesa per Termine Imerese

Operai a Termini ImereseIl ministero dello Sviluppo Economico fa sapere che è stata raggiunta l’intesa sugli incentivi alla mobilità per 640 lavoratori dello stabilimento di Termini Imerese. L’accordo prevede un incentivo complessivo alla mobilità medio di 22.850 euro più l’indennità per il mancato preavviso e il premio fedeltà. L’accordo è stato firmato da tutti i sindacati, compresa la Fiom.

Domenico Arcuri, l’amministratore delegato di “Invitalia”, ha dichiarato “Abbiamo raggiunto l’intesa con Fiat e le parti sociali per quanto riguarda la dimensione economica per l’incentivo che l’azienda erogherà ai lavoratori. Questa intesa diventerà parte di un accordo complessivo che sarà raggiunto nelle prossime ore o nei prossimi giorni”. Incentivi pari a circa 460 euro mensili. La Fiat metterà sul piatto 21,5 milioni di euro per accompagnare alla pensione 640 operai.

Alla notizia dell’accordo sindacale per Termini Imerese, Fim, Fiom e Uilm hanno tolto il presidio davanti ai cancelli dello stabilimento siciliano. L’intesa, dice in una nota il ministero dello Sviluppo, consentirà la conclusione del negoziato con il Dr Motor e, successivamente, la stipula dell’accordo tra Fiat, ministero del Lavoro e ministero dello Sviluppo economico per l’accesso alla Cassa integrazione straordinaria. Per la Cgil è un’intesa apprezzabile e positiva perché risolve il problema degli incentivi. Positivo è il lavoro svolto dal ministro Corrado Passera.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli