New York Times: Le maggiori banche prevedono la fine dell’euro

EuroIl New York Times riferisce che le maggiori banche del mondo si stanno preparando a quello che, fino a poco tempo fa, sembrava impossibile: la disintegrazione dell’area euro. Secondo il giornale Usa, molti istituti, come Merril Lynch, Barclays Capital e Nomura, hanno pubblicato decine di rapporti in settimana nei quali esaminano la possibilità, appunto, di una disintegrazione.

Il NYT scrive “Le banche in Francia e in Italia non stanno mettendo a punto piani di emergenza perché hanno concluso che una disintegrazione dell’area euro è impossibile”. Un banchiere francese, citato nell’articolo, pensa che negli Usa vi sia una visione chiara sul possibile crollo europeo. Nel Regno Unito, Royal Bank of Scotland mette a punto piani di emergenza nel caso in cui l’impensabile diventi realtà. TUI, il gigante del turismo tedesco, ha di recente spedito una lettera alle catene alberghiere della Grecia chiedendo che i contratti vengano rinegoziati in dracme per tutelarli da eventuali perdite se la Grecia uscisse dall’euro.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018