La Corte europea condanna l’Italia per il respingimento di immigrati verso la Libia

ProfughiLa Corte europea per i diritti umani ha condannato l’Italia per la vicenda dei respingimenti di immigrati verso la Libia. Secondo la Corte di Strasburgo, il respingimento di 24 persone nel 2009(il cosiddetto caso Hirsi) non ha rispettato l’articolo 3 della Convenzione sui diritti umani, che concerne i trattamenti degradanti e la tortura.

La Corte ha stabilito anche che è stato violato il divieto alle espulsioni collettive e il diritto degli immigrati di ricorrere ai tribunali italiani. L’Italia è stata condannata a versare un risarcimento di 15 mila euro più le spese a 22 delle 24 vittime, in quanto due ricorsi non sono stati giudicati ammissibili.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli