Perino: Cruciani e Parenzo sono degli sciacalli

Il Giornale

Lunedì scorso(27 febbraio) Luca Abbà è caduto da un traliccio dopo aver preso una scossa elettrica. Le condizioni dell’attivista No Tav restano stabili, ma con tendenza al miglioramento.

L’incidente ha scatenato le solite polemiche all’italiane. Alcuni “sostenitori” dei No Tav affermano che “Luca era sul traliccio perché veniva inseguito da un poliziotto-rocciatore”. “Libero” e “Il Giornale” hanno fatto la solita “figura”. Il giornale diretto da Maurizio Belpietro ha lanciato un “interessante” sondaggio: “Luca Abbà, il 37enne no-Tav, fulminato su un traliccio mentre protestava: se l'è cercata?”. Invece “Il Giornale” nella prima pagina(foto) del 28 febbraio scriveva: “Altro che eroe. Solo un cretinetti”. Alla strumentalizzazione mediatica non poteva di certo mancare Giuseppe Cruciani con il programma “La Zanzara”.

Il conduttore ha chiamato il leader dei No Tav, Alberto Perino, durante la trasmissione di Radio 24. Cruciani ha subito attaccato l’attivista. Il “nuovo acquisto” di Mediaset dice “A che cosa state resistendo? Senta, avete detto che è stata un azione poliziesca, che l’ha fatto cadere la polizia. Ma come fate a dire questo?”. Perino risponde “Io ho detto che lui è salito sul palo per protestare per lo sgombero. La polizia gli è salito dietro per tirarlo giù. Lui ha detto ‘non salite altrimenti continuo a salire’”. Alla fine il leader No Tav dice “Siete degli sciacalli”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

CheBanca! con problemi tecnici

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018

Tari costa in media 300 euro

L’amministrazione del degrado di De Magistris