Alfano sospende 14 ribelli a Verona

Alfano sospende 14 esponenti del PDL a Verona. Avevano esplicitamente manifestato l'intenzione di appoggiare il sindaco uscente, che nei giorni scorsi ha incassato il sì del suo partito e di altre sei liste civiche.

Angelino AlfanoTra un paio di mesi ci saranno le elezioni amministrative in alcune città italiane. A Verona è scoppiato un casino. Il PDL ha deciso di candidare Luigi Castelletti, mentre la Lega ha riconfermato l’appoggio al sindaco uscente Flavio Tosi. In pratica il centrodestra è spaccato anche a livello territoriale.

Alcuni “pidiellini” avevano annunciato la loro intenzione di voler costituire liste di appoggio all’attuale sindaco di Verona. La cosa non è stata presa bene da Angelino Alfano. Il segretario del PDL ha sospeso i “ribelli” dal partito. I dirigenti locali finiti nella “black list” sono: Vito Giacino, Alessandro Montagna, Alberto Benetti, Vittorio Di Dio, Stefano Casali, Matteo Gasparato, Bruno Tacchella, Salvatore Papadia, Giorgio Gugole, Antonio Lella, Massimo Mariotti, Anna Leso, Mirco Caliari e Mauro Spada.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018