Galli: Mandiamo i giovani disoccupati del Sud a raccogliere le arance

Il "leghista" Dario Galli consiglia di andare a raccogliere le arance ai giovani disoccupati del Sud.

Dario GalliNella puntata de “L’ultima Parola” di ieri(30 marzo) si è parlato della crisi economica e della riforma del lavoro. Nel corso del programma è stato trasmesso un interessante servizio sullo sfruttamento degli extracomunitari nei campi di Rosarno.

Un lavoratore prende 25 euro per 8 ore di lavoro al giorno. Da questa cifra vanno detratti 4 euro per il “servizio” traporto al campo. Il tutto naturalmente in nero. Le multinazionali acquistano una cassetta di arance(20 kg circa) a 50 centesimi. Il prodotto finito(Fanta o Coca Cola) costa il 4.300% in più. Capito? Questo è il “solito” capitalismo estremo. Fatta questa premessa, veniamo all’argomento del post.

Il conduttore Gianluigi Paragone ha lanciato il servizio dicendo “Il governo si dimentica di un settore al Sud, sempre le solite storie, sullo sfruttamento degli extracomunitari”. Come se al Nord non ci fosse lo sfruttamento. Ma mettiamo da parte Paragone, anche perché sappiamo benissimo che sa strumentalizzare qualsiasi cosa riguardi il Sud. Dopo la visione del servizio, è intervenuto il “leghista” Dario Galli. Il tipo con la cravatta verde ha suggerito ai giovani disoccupati del Sud di andare a raccogliere le arance. Ma non era sfruttamento? Cercate di essere coerenti una volta tanto.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

CheBanca! con problemi tecnici

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018

Tari costa in media 300 euro

L’amministrazione del degrado di De Magistris