Grillo dovrà versare alla Fininvest 50 mila euro a titolo di risarcimento

Beppe GrilloLa Corte d’Appello di Roma ha condannato Beppe Grillo a pagare 50 mila euro di danni a Fininvest. L’azienda del Biscione aveva chiesto 500 mila euro di risarcimento. La sentenza è stata depositata il 19 marzo 2012, ma solo oggi(22 marzo) la stessa società ne ha dato notizia con una nota diffusa alle agenzie di stampa.

Nel gennaio 2004 il comico genovese ha scritto un articolo sul settimanale “Internazionale” dal titolo “Il caso Parmalat e il crepuscolo dell’Italia”. Nel testo i modi di operare della Fininvest venivano accostati a quelli della Parmalat. La tesi difensiva di Grillo, che invocava la finalità satirica dell'articolo, è stata respinta. Per i giudici non si trattava di satira, ma di una vera e propria diffamazione.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018