Senato: Un emendamento reintroduce la tassa sulle disgrazie

Il Senato reintroduce la tassa sulle disgrazieIeri(26 marzo) ho scritto un post che evidenziava l’andamento dei prezzi dei carburanti e del petrolio dal 2000 ad oggi. La crescita esponenziale del costo della benzina è dovuta alla speculazione delle compagnie petrolifere e alle accise dello Stato. Sarà solo un caso, ma oggi spunta fuori un’altra tassa che farà aumentare il prezzo dei carburanti.

La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato un emendamento bipartisan al DL Semplificazioni che ripristina la tassa sulle disgrazie, ossia la copertura dei costi sulle calamità naturali attraverso l’aumento delle accise regionali sui carburanti. La norma stabilisce che il fondo sia finanziato, automaticamente, con l’aumento delle accise regionali ogni volta che si usano risorse del fondo stesso. La tassa era stata cancellata dalla Camera e, in Senato, la commissione Bilancio aveva posto il problema di copertura finanziaria del decreto.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli