Agorà: Il battibecco tra Boni e Damilano

Nel corso di "Agorà" c'è stato un violento battibecco tra Davide Boni e Marco Damilano.

Marco Damilano e Davide BoniQuesta mattina(23 aprile) ad “Agorà” ha fatto la sua comparsa il “leghista” Davide Boni. L’ex presidente del Consiglio regionale della Lombardia è indagato a Milano per presunte tangenti. Boni ha avuto un violento battibecco con il giornalista Marco Damilano.

Verso fine puntata, il conduttore Vianello fa ascoltare un discorso di Beppe Grillo. Il comico genovese dice: “Stanno facendo fuori tutti quelli che stanno contro il governo Monti. Non c’è un indagato. E’ un processo mediatico”. Dopo il servizio, Boni fa un lungo monologo. Il “leghista” dichiara “Vedremo cosa uscirà fuori da questa indagine. O Damilano deve giudicarci prima? Se fra sei mesi viene archiviato tutto, uscirà solo un articoletto in quindicesima pagina su Repubblica”.

Damilano chiede: “Boni, lei ha chiesto scusa a qualche politico assolto della prima Repubblica a cui ha sventolato il cappio?” Il “leghista” risponde: “Io non ho mai sventolato cappi. Mi spiace per lei, Damilano”. Il giornalista dichiara in modo ironico: “Lei è sempre stato garantista. Lei sta dicendo le stesse cose che diceva De Lorenzo nel 1992”. A sedare gli animi ci pensa Vianello. Il conduttore chiede a Boni: “Lei ha intascato tangenti?”. Ovvia la risposta.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Il caso ex Ilva di Taranto

De Magistris: Disponibile ad una candidatura in Campania

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli