Francia: Hollande in testa. Estrema destra al 18%

Il socialista François Hollande guida il primo turno delle presidenziali in Francia. Nicolas Sarkozy chiederà l'appoggio dell'estrema destra per rimanere alla guida del Paese.

Francois HollandeIl socialista François Hollande è in testa al primo turno delle presidenziali francesi, quando lo spoglio è giunto al 99% delle schede. Hollande ottiene il 28,63% dei voti, mentre il presidente uscente Nicolas Sarkozy conquista il 27,08%. Mai, in passato, un capo dello Stato era giunto secondo al primo turno.

La vera sorpresa è il risultato dell’estrema destra. Il Fronte nazionale di Marine Le Pen è al terzo posto con il 18,6%. Se i dati fossero confermati, l’estrema destra avrebbe conquistato ben più del 16,86% che nel 2002 valse al padre Jean Marie Le Pen il secondo turno contro Chirac ai Marine Le Pendanni del socialista Lionel Jospin. Negli anni ‘30 la crisi economica favorì il nazismo. Capiterà di nuovo?

Hollande e Sarkozy andranno al ballottaggio il 6 maggio. L’attuale presidente potrebbe spuntarla grazie ai voti dell’estrema destra. Hollande potrebbe avere l’appoggio del comunista Mélenchon(quarto con il 11,3%) e del centrista Bayrou(quinto al 9,11%). L’affluenza alle urne è stata alta, con l’80,3% di votanti. Lontano il record del 2007.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino