Grillo: Cosa avrebbero fatto oggi i partigiani?

L'intervento di Beppe Grillo a Padova trasmesso da Servizio Pubblico.

Beppe GrilloIeri(26 aprile) il programma “Servizio Pubblico” ha trasmesso una parte del comizio fatto da Beppe Grillo a Padova. Il comico genovese ha parlato di crisi, euro e politica.

Grillo ha attaccato soprattutto la moneta unica. Il leader Movimento 5 Stelle ha dichiarato “Non si tratta di essere ostili in principio all'euro, ma di poterselo permettere Quando si mette in discussione l’euro, la reazione indignata e corale è ‘non possiamo uscire dall’Europa’, come se l’Europa si identificasse con l’euro”. Grillo menziona i Paesi(Gran Bretagna, Svezia, Polonia, Repubblica Ceca e Danimarca) che hanno una propria moneta anche se fanno parte dell’UE. Grillo poi vira sulla pressione fiscale e il debito pubblico.

Il comico genovese ha detto “Noi paghiamo 450 miliardi di tasse. Un quarto di queste tasse vanno a pagare l’interesse sul debito pubblico. L’85% del debito è in mano alle banche, di cui la metà a banche francesi, inglesi e tedesche. Non più patteggiare sugli interessi. Sei dentro l’euro, dentro questo cappio. Più ci impoveriamo e più aumenta il debito. Mettiamo i Bot e i Cct in vendita al doppio del tasso. Questo significa che aumentano gli interessi nel prossimo. Invece di 100 miliardi di interesse, ne pagheremo 130. E noi siamo sempre più poveri con questo cappio”. Grillo chiede “Che cosa farebbe un partigiano oggi?”

Il leader del M5S ha aggiunto “Per rimanere nell’euro stiamo affamando il Paese, strangolando le aziende, trasferendo la ricchezza privata a copertura degli interessi sul debito pubblico che è purtroppo in euro. Se fosse in lire potremmo risolvere il problema del debito con la svalutazione della nostra moneta. Da quando Rigor Montis ha deciso di applicare la sua manovra di lacrime e tasse per salvare l’Italia siamo sprofondati, hanno chiuso circa 140 mila aziende nel primo trimestre, la disoccupazione è alle stelle e gli imprenditori suicidi non si contano più, il valore degli stipendi è ritornato al 1983”. Alla fine del video noterete l’inviato di “Servizio Pubblico”, Luca Bertazzoni, che insegue Grillo per un’intervista.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018

La caduta del muro di Berlino