Caso Maugeri: Roberto Formigoni indagato per corruzione

Roberto Formigoni è indagato dalla Procura di Milano. Al presidente della Regione Lombardia viene contestato il reato di corruzione.

Roberto FormigoniRoberto Formigoni è indagato dalla Procura di Milano, dallo scorso 14 giugno 2012, nell’ambito dell’inchiesta sulla Fondazione Maugeri. Dovrà comparire davanti ai giudici il 28 luglio 2012. Al presidente della Regione Lombardia viene contestato il reato di corruzione con l’aggravante della transnazionalità in concorso con altre persone, per fatti commessi a Milano e all’estero, tra il 2001 e il 2011.

Per i pm Formigoni sarebbe stato corrotto con “utilità” di 8,5 milioni di euro, in relazione a 15 delibere di rimborso per la Fondazione Maugeri, di circa 200 milioni di euro in 10 anni. Formigoni ha commentato “Sono tranquillo, non ho nulla da temere, dalla lettura degli atti non è emerso nessun elemento nuovo: dov’è la corruzione? Io non l’ho trovata. Vuol dire che vincerò 12 a 0. Non sono mai stato corrotto e la Regione non ha mai dato indebiti vantaggi alla Fondazione Maugeri”.

Il governatore ha aggiunto “La Regione non ha nessuna responsabilità sul controllo dei bilanci delle Fondazioni San Raffaele e Maugeri. Le due fondazioni sono enti a rilevanza nazionale, con autonomia e personalità giuridica. La vigilanza sui bilanci degli Ircss spetta al ministero della Salute. Sul mio conto ci sono state informazioni sbagliate, con un chiaro intento politico. La Sanità lombarda è una delle migliori in Europa”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli