Cgil: 3 milioni di famiglie spendono il 40% del reddito per la casa

3 milioni di famiglie italiane spendono oltre il 40% del reddito nella casa. Lo rivela uno studio della Cgil. La colpa è di utenze, IMU, mutui e affiti.

AbitazioniIl 17 settembre è scaduto il termine per il pagamento del secondo acconto dell’IMU sull’abitazione principale che interessava chi, a giugno, aveva scelto di versare in tre rate anziché in due. A dicembre ci sarà il saldo con le aliquote riviste dai Comuni. La Cgil ha fatto uno studio sul “costo” di una casa per le famiglie italiane.

Oltre tre milioni di famiglie italiane spendono più del 40% del proprio reddito per le spese dell’abitazione, a fronte dei 2,4 milioni nel 2010. Lo studio della Cgil rivela anche che l’incidenza media delle spese legate alla casa è passata dal 28,4% del 2010 al 31,1% per il 2012. Il sindacato scrive: “Un’impennata frutto dei rincari delle utenze, dell’imposta sugli immobili(IMU), dei mutui e degli affitti”.

I costi dell’abitazione, maggiorati di circa 400 euro in più rispetto allo scorso anno, incidono sempre di più quindi sui bilanci delle famiglie. Lo studio non tiene conto di un’altra spesa esosa per le famiglie italiane: l’automobile. Poi ci sorprendiamo del calo dei consumi. In molti casi la gente lavora “solo” per pagare le spese della casa e dell’automobile. Lo capiamo o no?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018