DDL Diffamazione: Carcere solo per il giornalista. Salvo il direttore

Il carcere resterà solo per il giornalista che verrà condannato per diffamazione. Il direttore, invece, sarà punito solo con una multa che va dai 5 ai 50 mila euro.

Filippo BerselliCarcere per il giornalista, multa per il direttore. E’ quanto prevede l’emendamento al DDL Diffamazione presentato dal relatore e presidente della Commissione Giustizia al Senato, Filippo Berselli(foto).

Il direttore del giornale, o il suo vice, sarà punito con una multa dai 5 ai 50 mila euro. Resta “salva la responsabilità dell’autore della pubblicazione” per la diffamazione a mezzo stampa con attribuzione di un fatto determinato, solo per il quale si prevede il carcere fino a un anno.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inaugurata l’area nord di piazza Garibaldi

Intesa Sanpaolo non funziona

Il salvataggio di Alitalia

CheBanca! con problemi tecnici

Unicredit taglia 8 mila posti di lavoro

Istat: Lettori di libri stabili in Italia