Censimento: In Italia 59,4 milioni di residenti

Sono 59.433.744 i residenti in Italia. E’ il dato definitivo del 15° Censimento della popolazione. In aumento gli stranieri e gli anziani.

In Italia ci sono più stranieri rispetto al 2001Sono 59.433.744 i residenti in Italia. E’ il dato definitivo del 15° Censimento della popolazione. Rispetto al 2001, quando si contarono 56.995.744 residenti, si registra un aumento del 4,3% dovuto agli stranieri, aumentati di 2.694.256 unità mentre gli italiani sono diminuiti di 250.000(-0,5%). Gli stranieri residenti hanno raggiunto quota 4.029.145.

L’Istat precisa che i maggiori incrementi si rilevano nel Centro-Nord, specie in Trentino-Alto Adige(+9,5%), Emilia-Romagna(+8,5%), Lazio(+7,6%), Lombardia(+7,4%) e Veneto(+7,3%). Al contrario, nelle regioni del Sud e delle Isole si registrano incrementi lievi(intorno all’1% in Campania, Puglia e Sicilia) e perdite di popolazione(superiori al 2% in Molise, Basilicata e Calabria). Ci sono 93,7 uomini ogni 100 donne(28.745.507 uomini, 30.688.237 donne)

E’ in aumento il numero degli anziani. Dall’ultimo censimento risulta che dal 2001 al 2011 la percentuale di popolazione di 65 anni e più è passata dal 18,7% al 20,8% ed era al 15,3% nel 1991. Anche i “grandi vecchi”, ovvero gli ultra 85enni, incrementano il totale della popolazione residente(dal 2,2% del 2001 al 2,8% del 2011). Le persone di 100 anni e più sono per il 83,7% donne. Aumento del 78,2% nella classe 95-99 anni e del 138,9% in quella degli ultracentenari.

Per ulteriori info: Istat

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%