Enel e Renault presentano il sistema Fast recharge

Nasce il sistema fast recharge per fare il pieno di elettricità alla propria auto in 30 minuti. Dalla partnership tra Enel e Renault un nuovo passo per rendere la mobilità sostenibile sempre più alla portata di tutti.

Il sistema Fast recharge con la Renault ZOEIn primavera è in arrivo sul mercato automobilistico la Renault ZOE. La nuova vettura della casa transalpina è una berlina 100% elettrica che offre un benessere inedito nel quotidiano. L’auto supera la soglia dei 200 km di autonomia.  Il prezzo? La Renault ZOE parte da 21.650 euro.

Ieri(20 febbraio) Enel e Renault hanno presentato Fast recharge, l’innovativo sistema di ricarica che permette di “fare il pieno” di elettricità alla propria auto in soli 30 minuti. La nuova colonnina ha 43 kw di potenza a corrente alternata. Enel prevede di installare le nuovi stazioni “fast” lungo le superstrade e le autostrade, in modo da consentire all’auto elettrica di uscire dal perimetro della città e proporsi come veicolo capace di compiere lunghe distanze. Con il nuovo sistema frutto della partnership Enel e Renault diventano tre le tipologie di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici:

  • Home station, con ricarica a 3 kw, da installare all’interno del proprio garage per un pieno in 6-9 ore;
  • Pubblic Station, con ricarica fino a 22 kw, installata nei punti nevralgici delle città per un pieno in 1 ora circa;
  • Fast recharge, per un utilizzo sulle lunghe distanze

Livio Gallo, direttore della Divisione infrastrutture e reti di Enel, ha dichiarato “Il sistema Fast recharge è un ulteriore fondamentale passo per rendere la mobilità elettrica Renault ZOEalla portata di tutti. Un passo che non sarebbe stato possibile compiere senza l’integrazione delle competenze con Renault. Attualmente in Italia abbiamo 1000 colonnine di ricarica pubbliche. Pensiamo che il 2013 possa essere l’anno della svolta per le auto elettriche, anche grazie ai 120 milioni di incentivi stanziati dal Governo per i prossimi 3 anni”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti