I rimborsi elettorali delle elezioni 2013

Il partito con maggiori rimborsi è il PD, con 45,8 milioni; al PDL andranno 38 milioni e a Monti 15 milioni.

Rimborsi elettoraliLe elezioni politiche 2013 si sono concluse con un nulla di fatto: al Senato non c’è maggioranza. L’unica cosa certa sono 159 milioni di euro di rimborsi elettorali ai partiti. Una cifra comunque inferiore ai 407 milioni che le formazioni politiche ricevettero dopo la tornata del 2008.

Il taglio è arrivato nel giugno dell’anno scorso con una legge votata in modo bipartisan e che ha limitato l’erogazione ai soli partiti che eleggono almeno un parlamentare. Il Partito Democratico incasserà 45,8 milioni di euro, mentre al PDL andranno “solo” 38 milioni. I “montiani” dovranno accontentarsi di 15 milioni. E il Movimento 5 Stelle? Al partito di Beppe Grillo spetterebbero circa 42,7 milioni di euro, ma non li potrà incassare perché non ha un statuto interno. Comunque, il M5S avrebbe rinunciato ai rimborsi come ha fatto alle altre elezioni(comunali e regionali). Una domanda sorge spontanea: in caso di ritorno al voto i partiti prenderebbero altri rimborsi elettorali?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli