Thyssen: Pena ridotta a dieci anni per Herald Espenhahn

Pene ridotte nel processo d'appello per il rogo della Thyssen, che nel 2007 costò la vita a sette operai.

Alcuni parenti e amici delle vittime in aula al processo ThyssenPene ridotte nel processo d’appello per il rogo della Thyssen, che nel 2007 costò la vita a sette operai. La Corte d’Appello di Torino presieduta da Giangiacomo Sandrelli ha escluso il dolo per il principale imputato, l’amministratore delegato Harald Espenhah.

La pena è stata ridotta a 10 anni. In primo grado era stato condannato a 16 anni e mezzo. Pene ridotte anche agli altri imputati. La sentenza dispone anche il dissequestro delle linea 5 dello stabilimento, quella in cui divampò l’incendio. I parenti delle vittime hanno occupato l’aula. La madre di un operaio morto ha detto “Sono pronta a morire qui, devono spiegarci questa sentenza”. Il procuratore Guariniello ha dichiarato “Speravamo nel dolo eventuale. E’ stata riconosciuta la colpa cosciente comunque non sono mai stati dati tanti anni. Lavoriamo già al ricorso in Cassazione. Non ci penso proprio a demordere sul dolo eventuale”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%