La minaccia di Silvio Berlusconi

"Non permetteremo che si possa verificare ciò che il PD sembra avere in mente, cioè un governo che escluda più di un terzo degli italiani e che voglia mettere le mani anche sul presidente della Repubblica". Lo ha detto Silvio Berlusconi a "La telefonata" di Maurizio Belpietro su Canale 5. Ascolta l'audio

Silvio BerlusconiL’Italia è un Paese fermo. Le aziende lasciano a casa gli operai perché lo Stato non paga. Ma per i politici i problemi sono altri. Un esempio? Per Silvio Berlusconi è più importante la comoda poltrona del Quirinale. Il “piccino” di Arcore si è messo in testa di diventare il prossimo presidente della Repubblica.

Questa mattina(25 marzo) Berlusconi è intervenuto telefonicamente nel programma “La Telefonata” di Maurizio Belpietro su Canale 5. Il leader del PDL ha fatto una vera e propria minaccia. Berlusconi ha detto “Non permetteremo in alcuno modo che si possa verificare quello che il Partito Democratico sembra avere in mente, cioè un governo che escluda più di un terzo degli italiani e che voglia mettere le mani anche sul prossimo presidente della Repubblica. Se questo dovesse accadere, non lasceremo funzionare il Parlamento. Abbiamo 100 senatori al Senato e 100 deputati alla Camera e abbiamo quindi la possibilità di bloccare i lavori di un Parlamento che non sarebbe più democratico. Porteremo la nostra protesta nelle strade e nelle piazze d’Italia”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%