Lo scoop di Libero su Messora

Cluadio Messora, gestore di Byoblu, è un pò venduto. Lo scrive il giornale Libero. Il motivo? Sul blog vengono visualizzate le pubblicità.

Lo scoop di LiberoDa alcune settimane la stampa sta facendo di tutto per mettere in cattiva luce il Movimento 5 Stelle. Tra le tante baggianate lette in questi giorni ce n’è una che mi ha fatto sobbalzare dalla sedia. Secondo i “professionisti” della stampa, sarebbe scandaloso(o addirittura reato) guadagnare con le pubblicità sul proprio blog o sito.

Questa mattina(22 marzo) c’è un articolo senza firma sulla versione online del giornale “Libero”. Nell’ultima parte c’è scritto che Claudio Messora(consulente al Senato del M5S e autore di Byoblu) è un po’ venduto. Il motivo? Sul suo blog vengono visualizzate i banner pubblicitari di di Italo Treno. Per l’autore dell’articolo è uno scandalo. Il tizio scrive: “Ma come, signora Messora, facciamo la pubblicità a Italo Treno sul suo blog? La pubblicità all’alta velocità ferroviaria(ossia, in ottica cinquestellata, al demonio)? Certo, la TAV in Val di Susa e Italo Treno sono cose ben diverse e ben distinte, ma appare comunque un po’ paradossale”.

Ma non finisce qui. Il “simpatico” cronista aggiunge: “Il signor Byoblu, ambasciatore di un nuovo mondo senza macchia, ospita la pubblicità di un emblema del capitalismo sul suo blog pro-decrescita. Curioso. Immaginavamo che un cittadino a Cinque Stelle dovesse fare attenzione a queste cose, non soltanto a filtrare il pensiero scomodo, ma anche le pubblicità”. Secondo la tesi di questo tizio, una persona che gestisce il blog dovrebbe perdere tempo(e soldi) per filtrare la pubblicità(gestita da Google) per essere coerente. Il tizio nomina anche la decrescita. Vi dò una brutta notizia: la decrescita(infelice) è già in atto. Lo impone l’austerity della Troika(BCE, FMI e UE). Solo gli stupidi ancora non l’hanno capito.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore