Bechis: Chiusura procedura di infrazione non è una buona notizia

Il giornalista Franco Bechis dice che non è una buona notizia l'uscita dell'Italia dalla procedura di infrazione. Guarda il video.

Franco BechisLa Commissione europea proporrà ai 27 di chiudere la procedura di deficit eccessivo raccomandando all’Italia di andare avanti sulla strada del risanamento dei conti pubblici. La proposta emerge dalla bozza del documento con le “raccomandazioni” UE che dovrebbe essere approvata mercoledì(29 maggio) dalla Commissione europea.

La maggior parte dei media scrive che è una buona notizia per l’Italia la chiusura del procedimento di infrazione per deficit eccessivo. Franco Bechis non la pensa così. Ad “Agorà” il giornalista di “Libero” ha detto “La procedura di deficit eccessiva è stata aperta nei confronti di ogni Paese Rapporto deficit/PIL di Spagna, Francia, Italia e Germaniadell’Unione Europea perché tra il 2008 e il 2009 è crollato il PIL. Francia, Spagna, Olanda e Belgio hanno chiesto di rimanere nella procedura di infrazione e di ritardare il rientro da quel deficit. Per l’Italia l’uscita non è una buona notizia. Si libereranno fondi per investimenti pubblici, ed è un bene, con indubbio effetto sul PIL. Ma non si potrà fare più deficit, anzi: avremo le mani ancora più legate. I fondi dell’UE non potranno essere usati per finanziare il deficit e per coprire l’IVA o l’IMU”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Giorgetti: Nessuno va più dal medico di base

Il viaggio infernale sul treno Siracusa-Roma

Record di incendi in Amazzonia

La crisi di governo

Cgia: In Italia si pagano più tasse della media UE

Corte dei Conti: Personale PA costa 14 miliardi