Gettito IVA crolla di 3,7 miliardi in 8 mesi

Nei primi otto mesi del 2013 il gettito IVA cala del 5,2%(-3.724 milioni di euro). Lo comunica il Mef.

IVAIl primo ottobre 2013 l’IVA è aumentata di un punto percentuale, passando dal 21% al 22%. Nell’arco di 24 mesi l’aliquota è passata dal 20% al 22%. Tutti sanno(tranne i governanti) che l’incremento dell’aliquota porta ad una riduzione dei consumi. Oggi(7 ottobre) è arrivata la conferma.

Nel periodo gennaio-agosto 2013 le entrate IVA sono risultate pari a 68,2 miliardi di euro, in calo del 5,2% rispetto allo stesso periodo del 2012. Tradotto in euro, significa che mancano 3,7 miliardi. Lo comunica il ministero dell’Economia. Il MEF scrive: “L’andamento riflette la riduzione del gettito della componente relativa agli scambi interni(-2%) e del prelievo sulle importazioni(-22,1%)”. Nel 2011, le entrate IVA sono risultate pari a 117,459 miliardi di euro, mentre nel 2012 c’è stato un calo dell’1,9%(pari a -2,23 miliardi). Facendo una previsione “ottimistica”, il gettito IVA 2013 non arriverà alla soglia dei 110 miliardi di euro.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

L’amministrazione del degrado di De Magistris

CheBanca! non funziona

CheBanca! con problemi tecnici

Voragine in via Masoni

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018