Sciopero bancari: Chiuso il 92% delle agenzie e filiali

E’ il primo sciopero organizzato dalla categoria da 13 anni, con manifestazioni e presidi in varie città.

AbiAlta adesione dei bancari allo sciopero indetto per oggi contro la disdetta del contratto nazionale da parte dell’Abi. L’associazione bancaria italiana sostiene che il costo del lavoro è diventato insostenibile anche per gli istituti di credito. In pratica, l’Abi porta avanti il “metodo Marchionne”.

La colpa sarebbe della crisi economica. A oggi le sofferenze bancarie(soldi prestati che gli istituti non contano più di recuperare) in Italia ammontano a 140 miliardi di euro. Allo sciopero avrebbero aderito il 90% dei 300 mila lavoratori del credito, secondo i sindacati. E’ rimasto chiuso circa il 92% delle agenzie e filiali. E’ il primo sciopero organizzato dalla categoria da 13 anni, con manifestazioni e presidi in varie città. Tra le richieste, il mantenimento del fondo di solidarietà e lo stop a nuovi tagli e alle retribuzioni.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore