Unioncamere: Saldo imprese ai minimi da 10 anni

Il 39% delle nuove imprese giovanili è al Sud. Vibo Valentia(16,8%) la provincia a maggior tasso imprenditoriale giovanile.

Iscrizioni di imprese per area geografica e forma giuridicaIl saldo tra aperture e chiusure di imprese nel terzo trimestre è stato pari a +12.934 unità ed è il più basso della serie degli ultimi dieci anni. Lo calcola Unioncamere.

Nei primi nove mesi del 2013 sono fallite quasi 9 mila aziende, il 6% in più del 2012 e gli impieghi delle banche verso le imprese si sono ridotti del 5% nell’ultimo anno. Dall’inizio dell’anno, un “esercito” di italiani under-35 ha deciso di tentare la carta dell’impresa mettendosi in proprio. Delle quasi 300 mila imprese nate tra gennaio e fine settembre infatti, oltre 100 mila(il 33,9%) hanno alla guida giovani con meno di 35 anni. La culla di questa vitalità imprenditoriale è il Sud, dove ha sede il 38,5% delle nuove imprese giovanili, con quasi 40 mila attività aperte in nove mesi. . La provincia a maggior incidenza di imprese giovanili sul totale(il 16,8%) è Vibo Valentia, seguita da vicino da Crotone(16,6%) e da Reggio Calabria(16,1%).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti