Confcommercio: 85,8% farà doni natalizi

Per la stragrande maggioranza dei consumatori il regalo resta un rito irrinunciabile e per la metà di essi anche una spesa necessaria che si affronta con piacere.

Coppia si scambia doni nataliziLa crisi economica non frena la “moda” dei regali natalizi. Da una ricerca di Confcommercio emerge che per quasi 9 italiani su 10, l’85,8%, il regalo resta un rito irrinunciabile. La percentuale è in lieve calo rispetto all’86,3% registrato nel 2012. Per la metà degli italiani, il regalo natalizio rappresenta una spesa necessaria che si affronta con piacere.

L’area di difficoltà cresce presso i consumatori più giovani, ossia presso coloro che hanno meno di 34 anni, presso i consumatori che risiedono nelle grandi aree metropolitane di Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli, Bari, e presso i consumatori che risiedono nelle regioni del Nord-Est dal Friuli Venezia Giulia al Veneto. Dal rapporto esce fuori anche che la quota di chi si sente più povero rispetto allo scorso anno è al 47,4%. Cresce la percentuale degli italiani che ritengono che il prossimo Natale sarà certamente vissuto in maniera molto dimessa: sono il 69,3% contro il 66,4% registrato nello stesso periodo dodici mesi or sono. Il 68,6% degli intervistati ritiene che certamente quello del 2013 non sarà l’ultimo Natale di crisi.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Tari costa in media 300 euro