IMU: Si pagherà 40% di aumento aliquota

Per la prima casa, si dovrà pagare il 40% della differenza tra quanto previsto dallo Stato e l'eventuale aumento dell'aliquota dell'Imu stabilito da alcuni Comuni.

NapoliE’ arrivato il regalo di Natale del governo Letta. Il 27 novembre 2013 il Consiglio dei Ministri ha cancellato la seconda rata dell’IMU. Con un decreto entro fine febbraio sarà deciso come lo Stato verserà ai Comuni il contributo a conguaglio.

Ma come già anticipato su questo blog, l’esenzione non riguarda tutti gli italiani. Per la prima casa, si dovrà pagare il 40% della differenza tra quanto previsto dallo Stato e l’eventuale aumento dell’aliquota dell’IMU stabilito da alcuni Comuni. L’imposta dovrà essere versata entro il 16 gennaio 2014. I Comuni colpiti da questa “mini” IMU sono circa 800. Tra questi c’è anche Napoli.

Nel caso della città campana, Palazzo San Giacomo deve recuperare almeno 30 milioni di euro di IMU sulla prima casa. Questo perché il Comune di Napoli ha aumentato l’aliquota portandola dal 5x1000 del 2012 al 6x1000 del 2013. Uno studio della Cgia di Mestre rivela che i proprietari di prima casa che hanno subito l’aumento dell’aliquota IMU nel 2013 saranno chiamati a versare un importo massimo oscillante tra i 71 e i 104 euro.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni

Svimez: Cresce divario tra Sud e resto d’Italia