Inps: 7,2 milioni di pensionati sotto mille euro

Il potere d'acquisto delle famiglie è crollato del 9,4% tra il 2008 e il 2012. Lo si legge nel bilancio sociale Inps. Il 45,2% dei pensionati prende meno di 1.000 euro al mese.

Bilancio sociale 2012L’Inps chiude il bilancio 2012 con un disavanzo di 9,8 miliardi di euro. Secondo i dati del bilancio sociale, il disavanzo è stato determinato da un aumento delle uscite di oltre 17 miliardi dovuto anche all’integrazione dell’ex-Inpdap. A fronte dei 17 miliardi di incremento di uscite, le entrate sono aumentate solo di 6,7 miliardi.

Le uscite correnti passano da 308 miliardi del 2011 a 315 miliardi del 2012 con un aumento di circa 8 miliardi pari al 2,6%; l’aumento è sostanzialmente addebitabile all’andamento delle prestazioni che passano da 288 a 296 miliardi di euro con un aumento di 7,4 miliardi(+2,6%). Il PIL si è ridotto del 2,4% in volume rispetto al 2011. Il potere d'acquisto delle famiglie è crollato del 9,4% tra il 2008 e il 2012. Tra il 2011 e lo scorso anno il calo è stato del 4,9%. Nel 2012 la spesa per ammortizzatori(senza i contributi figurativi) è aumentata del 17% ed è passata da 10,8 miliardi a 12,7 con un aumento di 1,9 miliardi. Se consideriamo anche la spesa per contributi figurativi(che sono sostanzialmente a carico dello Stato) abbiamo che la spesa globale per ammortizzatori sociali è stata di 22,7 miliardi contro i 19,1 del 2011 con un aumento del 19% circa.

La distribuzione dei redditi pensionistici per classi di importo mostra che quasi un pensionato su due(45,2% pari a 7,2 milioni di individui) gode di un reddito pensionistico medio inferiore a 1.000 euro mensili(tra questi il 14,3% al di sotto di 500 euro) per una spesa annua complessiva di 54,7 miliardi di euro pari al 20,9% del totale della spesa. Il 25%(3,9 milioni) si colloca nella fascia tra 1.000 e 1.500 euro medi mensili con un totale di 64,1 miliardi di euro di spesa annua(pari al 24,4% della spesa complessiva). Un ulteriore 14,6%(2,3 milioni di individui) percepisce un reddito da pensione compreso fra 1.500 e 2.000 euro, pari a 52 miliardi di spesa l’anno(19,8%). Infine, per il rimanente 15,2% di beneficiari(2,4 milioni) il reddito pensionistico supera i 2.000 euro mensili assorbendo il 34,8% della spesa annua con 91,3 miliardi di euro.

Per ulteriori indo: Bilancio sociale 2012

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il bullo di Inps per la famiglia

Inaugurato svincolo per la perimetrale di Melito

Bankitalia: Debito pubblico a 2.363,6 miliardi. E’ record

Inps: 806 mila domande per reddito di cittadinanza

Gozi indagato per consulenza fantasma

Aumento IVA catastrofico per ceto medio-basso