Blackphone, lo smartphone anti-intercettazioni

Blackphone è uno smartphone che promette privacy nelle comunicazioni, sia voce che dati.

BlackphonePrivacy e sicurezza sono al primo posto per Blackphone, lo smartphone frutto di una joint venture svizzera e presentato oggi(25 febbraio) al “Mobile World Congress” di Barcellona. I creatori però avvertono: è sicuro ma non a prova di Nsa o Datagate.

Lo smartphone “anti-intercettazioni” è dotato di uno schermo sensibile al tocco IPS da 4,7 pollici di diagonale con risoluzione di 1280×720 pixel. La fotocamera posteriore è da 8 megapixel, sufficiente per scattare foto di discreta qualità. La fotocamera anteriore è da 1,3 megapixel. Blackphone monta il processore quad core SoC da 2 GHz affiancato da 2 GB di RAM. La memoria di massa è di 16 GB. È inoltre dotato di connettività LTE, ed è quindi possibile usare le nuove reti dati cellulari ad alta velocità, e di Bluetooth e Wi-Fi, per navigare in Internet in casa usando la propria connessione domestica.

Blackphone è basato su PrivatOS, un sistema operativo costruito ad hoc su Android, ma customizzato per essere “surveillance-proof”. La privacy è garantita grazie a quattro applicazioni: Silent Circle, Disconnect, SpiderOak e Kismet. La prima consente di criptare chiamate e messaggi, mentre Disconnect blocca i siti che tracciano la nostra presenza online. SpiderOak  serve per trasferire e memorizzare file in sicurezza fino a 5 gigabyte mensili. L’ultima app serve per analizzare il traffico wireless. Lo smartphone è disponibile in una sola variante di colore. Prezzo? Blackphone costa 629 dollari, che con spese e tasse in Italia arriva a 557 euro. Lo smartphone può essere acquistato a questo link.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Intesa Sanpaolo non funziona

Il salvataggio di Alitalia

Inaugurata l’area nord di piazza Garibaldi

Unicredit taglia 8 mila posti di lavoro

CheBanca! con problemi tecnici

Istat: Lettori di libri stabili in Italia