Da sabato scatta aumento accise carburanti

L'aumento previsto nel decreto del Fare. La misura renderà 75 milioni di euro alle casse dello Stato.

Distributore di carburantiDa sabato(1 marzo) scatta un nuovo aumento delle accise sui carburanti. La benzina passa da 728,40 euro per mille litri a 730,80, con un aumento di 0,24 centesimi al litro. Il gasolio, invece, sale da 617,40 a 619,80 per mille litri. Considerando anche l’IVA ai prezzi attuali, l’aumento è di 0,34 centesimi.

L’aggravio era stato previsto ad agosto 2013, come copertura finanziaria per diverse voci del decreto del Fare, tra cui la nuova legge Sabatini. Secondo le stime, l’aumento delle accise dovrebbe garantire 75 milioni di euro di gettito. Negli ultimi cinque anni le accise sui carburanti sono state ritoccate ben 10 volte, mentre l’IVA è stata aumentata due volte. La Cgia di Mestre scrive: “Una famiglia con un’auto alimentata a benzina con una percorrenza annua di 15 mila Km quest’anno sborserà 257 euro in più rispetto al 2010. Nel caso di automobile diesel, invece, l’incremento rispetto a quattro anni fa sarà addirittura di 388 euro”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inaugurata l’area nord di piazza Garibaldi

Intesa Sanpaolo non funziona

Il salvataggio di Alitalia

CheBanca! con problemi tecnici

Unicredit taglia 8 mila posti di lavoro

Istat: Lettori di libri stabili in Italia