Ona: 5 mila morti all’anno per amianto

A 22 anni dalla messa al bando, in Italia, solo il 2% dell’amianto è stato bonificato. Lo denuncia l’Associazione Ona. Guarda la conferenza stampa del 24 aprile 2014.

5 mila morti all’anno per amiantoSono disseminate sul nostro territorio quasi 40 milioni di tonnellate di amianto che provocano 5 mila morti all’anno. Sono i dati dell’Osservatorio nazionale amianto(Ona), in occasione della Giornata mondiale delle vittime, che si celebra oggi(28 aprile).

L’Italia ha un Piano Nazionale Amianto predisposto dal governo ad inizio 2013 e sospeso per mancanza di copertura finanziaria, denuncia Legambiente. A 22 anni dalla legge che ha proibito estrazione, lavorazione e commercializzazione dell’amianto, l’associazione ambientalista evidenzia i ritardi nelle bonifiche, nello smaltimento e nel censimento dei siti pericolosi. Ad oggi solo il 2% dell’amianto presente in Italia è stato bonificato, e quello presente si trova anche in strutture scolastiche(circa 3 mila).

Le patologie di amianto sono lungo latenti, per cui si vengono a manifestare dopo 20 o 30 anni dall’inizio dell’esposizione. E’ chiaro, dunque, che se non si bonificano al più presto tutti i siti, evidentemente continuano le esposizioni e avremo malati per i prossimi 20 o 30 anni. L’Avvocato Ezio Bonanni, il giorno 24 aprile 2014, ha preso parte alla conferenza stampa(video) dell’Osservatorio Nazionale Amianto e del Movimento 5 Stelle che si è tenuta presso la Camera dei Deputati.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti