Pina Picierno e gli 80 euro

La Picierno è tornata a parlare della spesa di 80 euro per 15 giorni. A "Ballarò" ha mostrato uno scontrino per avvalorare la sua tesi. Guarda il video.

Pina PiciernoGli 80 euro sono diventati il tormentone degli ultimi giorni. Tutto è nato da Pino Picierno(PD), che nel corso di un’intervista su Fanpage, parlando del bonus dell’IRPEF, ha detto che “con 80 euro si può fare la spesa per due settimane”. Non l’avesse mai fatto. Su Twitter si è scatenato un putiferio. Ieri(29 aprile), la bella e simpatica “pidina” è stata ospite nel programma “Ballarò”.

La Picierno ha confermato le sue stime sull’utilizzo degli 80 euro, ma ha precisato di non avere mai detto che siano sufficienti a coprire il fabbisogno di una famiglia intera. Lei si riferiva alla spesa per singola persona e ha mostrato uno scontrino(foto) per comprovare la sua tesi. La deputata del PD ha aggiunto: “Con gli 80 euro, ognuno fa quello che vuole. Un padre può portare i figli al cinema o a mangiare la pizza, un single può comprare un vestito o un paio di scarpe. Io non voglio insegnare a nessuno a fare la spesa, voglio dire che 80 euro sono una cifra molto importante per tutti gli italiani che vivono con i piedi per terra, come me”.

Il problema è che questo bonus va solo a 10 milioni di italiani. E il resto della popolazione? Se lo prende in saccoccia. Emblematico la situazione dei disoccupati over 30: non beccheranno un euro e sono tagliati fuori anche dagli incentivi al lavoro. Questa categoria è diventata invisibile grazie al governo Renzi. Cosa devono fare? Suicidarsi? Dimenticavo. La storia portata avanti dalla Picierno potrebbe essere anche un modo per convincere la gente che bastano 160 euro al mese per campare. Siamo in un momento storico in cui si parla di riduzione salari(vedi voce produttività) e abbassamento dei diritti ai lavoratori(vedi Jobs Act).

La coerenza del Pd: gli 80euro per la spesa e il taglio dei vitalizi

I deputati del Pd sono schierati contro il taglio dei vitalizi che secondo loro manderà sul lastrico gli ex parlamentari che non riuscirebbero a sopravvivere con meno di 4000 euro al mese. Ma quattro anni fa la loro esponente di punta, Pina Picierno, dimostrava con tanto di scontrino che con 80 euro si può fare la spesa per due settimane. Ricordiamo questo commovente momento...

Pubblicato da Purgatorius su Mercoledì 25 luglio 2018

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%