Renzi cancella la parola partigiani

Il premier sostituisce il termine "partigiani" con "ribelli" per celebrare il 25 aprile. Sapete da chi era usata la parola "ribelli"?

Matteo RenziUn grazie ai ribelli di allora. Scorrono i loro nomi: Silvano, Eda, Giorgio, Liliana, Elia e tanti altri. Viva l’Italia libera”. Questo è quello che ha scritto Matteo Renzi su Twitter per celebrare il 25 aprile e la Liberazione dell’Italia dai nazisti e dai fascisti.

Il tweet può essere definito come la Resistenza secondo Matteo e non è stato scritto a caso. Renzi è un finto sinistroide che guarda Banditi e ribellicon attenzione all’elettorato di centrodestra. Lo sapete da chi veniva adoperato il termine “ribelli”? Dai fascisti. Loro chiamavano così i partigiani durante quegli anni terribili. Lanfranco Palazzolo su “Il Tempo” scrive: “Basterebbe osservare il celeberrimo manifesto voluto dalle Brigate Nere e dalle autorità repubblichine nel luglio 1944. Il titolo è eloquente: ‘Banditi e ribelli. Questa è la vostra fine’”. Dopo aver cancellato la sinistra nel PD, Renzi riuscirà a modificare anche la storia dei partigiani?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%