Vauro difende la Costituzione e attacca Napolitano

Il vignettista cita l'articolo 11 della Costituzione per attaccare il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Guarda il video.

Vauro

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”. E’ l’articolo 11 della Costituzione italiana, quello menzionato da Vauro Senesi ieri(25 aprile) a “Otto e Mezzo” per attaccare Giorgio Napolitano. Cosa ha fatto il nostro “caro” presidente?

In occasione della Festa della Liberazione, Napolitano ha dichiarato: “È necessario guardare alle esigenze di bilancio, ma sulla spesa per la difesa non ci possono essere decisioni sommarie. Si devono dunque soddisfare esigenze di rigore e di crescente produttività nella spesa per la difesa, senza indulgere a decisioni sommarie che possono riflettere incomprensioni di fondo e perfino anacronistiche diffidenze verso lo strumento militare, vecchie e Giorgio Napolitanonuove pulsioni antimilitariste”.

Questa cosa ha fatto andare su tutte le furie Vauro. Il vignettista ha detto: “Il presidente della Repubblica dovrebbe essere il garante della Costituzione, non dire che il nemico è l’anacronistico antimilitarismo. Ma l’anacronistico antimilitarismo è quello che è nell’articolo 11 della Costituzione: l’Italia ripudia la guerra. Questo presidente tradisce letteralmente lo spirito della Costituzione e lo spirito della Resistenza”. Guarda il video.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore