Acerra: Cassa integrata Fiat si suicida

Maria Baratto, 47 anni era in CIG da 6 anni alla Fiat di Nola. Due anni fa aveva scritto un articolo sulla pagina web del Comitato mogli degli operai di Pomigliano.

Maria BarattoDramma della solitudine ad Acerra, in provincia di Napoli: una donna di 47 anni si è uccisa nella propria abitazione martedì scorso(20 maggio). Il cadavere è stato trovato solo ieri sera, dopo l’allarme dato da alcuni vicini, preoccupati a causa dei cattivi odori che provenivano dall’appartamento.

Maria Baratto era un’operaia in cassa integrazione del reparto logistico Fiat a Nola. La cassa integrazione sarebbe scaduta per i 300 operai della Fiat di Nola il 13 luglio 2014. In un articolo pubblicato due anni fa sulla pagina web del Comitato mogli degli operai di Pomigliano aveva scritto: “Non si può continuare a vivere per anni sul ciglio del burrone dei licenziamenti. L’intero quadro politico-istituzionale che, da sinistra a destra, ha coperto le insane politiche della Fiat è corresponsabile dì questi morti insieme alle centrali confederali”. A febbraio un altro collega di Baratto si è suicidato impiccatosi nella sua casa di Afragola.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli