La Rai non si accorda con Youtube. A rischio migliaia di account?

La Rai dice addio a YouTube e dal prossimo 1° giugno i suoi video scompariranno dalla piattaforma di proprietà di Google. A rischio anche i video caricati dagli utenti.

Canale Youtube della RaiC’eravamo tanti amati. Così può essere riassunta la fine della partnership tra Rai e Youtube. Ma andiamo con ordine. Nel 2008 la TV di Stato si accorda con Google per pubblicare su Youtube circa 7 mila video all’anno in alta qualità delle proprie trasmissioni televisive.

In cambio la Rai riceve 700 mila euro ogni 12 mesi. Ora viale Mazzini ritiene che questa cifra sia troppo bassa. Le trattative per il rinnovo sono andate avanti per diversi mesi ma alla fine non è stato trovato l’accordo. Dal primo giugno 2014 la Rai non pubblicherà più video su Youtube e chiederà la rimozione di quelli esistenti per caricarli sul portale Rai Tv. Questa mossa dovrebbe, per gli analisti, raddoppiare gli introiti della Rai grazie al traffico e alla pubblicità. Il problema non riguarda solo i 40 mila video del canale Youtube della Rai ma anche quelli caricati dagli utenti. E qui nascono i problemi. Come procederà Google? Pretenderà la rimozione per non bloccare l’account del “povero” utente?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018