Samsung pensa allo smartwatch con scheda Sim

Il colosso sudcoreano pensa a uno smartwatch che sostituisca lo smartphone. A lavoro anche su sua versione "Oculus Rift" per realtà virtuale.

SmartwatchSono arrivati nel 2013 ma non ha riscosso un gran successo. Di cosa sto parlando? Degli smartwatch, gli orologi intelligenti che dialogano con lo smartphone. Mi sono sempre chiesto quale sia l’utilità di questo orologio tecnologico ma non ho trovato nessun motivo convincente. L’abbinamento ad uno smartphone di ultima generazione è uno dei grossi limiti degli smartwatch.

Perché dovrei acquistarlo se posso fare le stesse cose sullo smartphone? La stessa domanda se la sarà fatta anche Samsung. Secondo il “Wall Street Journal”, il colosso sudcoreano starebbe pensando ad uno smartwatch che sostituisca in tutto e per tutto lo smartphone. Non funzionerà abbinato ad uno smartphone ma ne integrerà le funzioni, a partire dalla possibilità di fare e ricevere telefonate. Sarà in grado di scattare foto, spedire mail e avrà Gps integrato, scheda Sim, connettività Bluetooth e sensore per battito cardiaco. Dovrebbe funzionare col sistema operativo Tizen, e non con Android di Google. Il progetto sarà svelato nei prossimi mesi. Inoltre, secondo indiscrezioni di “Engadget”, Samsung starebbe sviluppando una sua versione di “Oculus Rift”, apparecchio per la realtà virtuale. Il dispositivo funzionerà abbinato a uno smartphone Galaxy e sarà presentato entro l’anno.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inaugurata l’area nord di piazza Garibaldi

Intesa Sanpaolo non funziona

Il salvataggio di Alitalia

CheBanca! con problemi tecnici

Unicredit taglia 8 mila posti di lavoro

Istat: Lettori di libri stabili in Italia