La Costa Concordia lascia l’isola del Giglio

Il relitto della nave, trainato dai rimorchiatori, ha preso il largo alla velocità di 1,9 nodi. Sono passati 922 giorni dal naufragio.

Costa ConcordiaLa  nave Costa Concordia ha lasciato l’isola del Giglio dopo 922 giorni. Il relitto è in navigazione verso Genova ad una velocità di 1,9 nodi. L’arrivo è previsto per domenica(27 luglio). Un lungo applauso è scoppiato nel Centro di coordinamento delle operazioni di rimozione al Giglio,  quando è stata data la comunicazione dell’ultimo via libera per la partenza del relitto.

Prima della partenza, la benedizione e il saluto delle campane delle chiese gigliesi e le sirene di imbarcazioni civili e militari. La Costa Concordia è trainata dai rimorchiatori oceanici Blizzard e Resolve e accompagnata da un convoglio di 14 navi, per antincendio, monitoraggio cetacei, controllo ambientale e alloggio personale. I responsabili hanno escluso rischi durante il viaggio, ma la Francia ha fatto sapere che vigilerà comunque sulla Corsica. Il 13 gennaio 2012 la Costa Concordia urtò uno scoglio a circa 500 metri dal porto dell’Isola del Giglio, provocando uno squarcio di 70 metri nello scafo. L’ex comandante Francesco Schettino, è sotto processo per omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, naufragio e abbandono di nave.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Istat: Stipendio medio cala a 13,97 euro l’ora

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime