Due italiani su tre rinunciano a vacanze

Aumentano i costi e diminuiscono le partenze. Quest’anno solo il 31% degli italiani partirà per le tradizionali vacanze estive.

Due italiani su tre rinunciano a vacanzeQuest’anno solo il 31% degli italiani partirà per le tradizionali vacanze estive(di almeno una settimana), pari a 18,6 milioni di cittadini. Lo comunicano Adusbef e Federconsumatori. Nel 2008 erano 29,4 milioni gli italiani che facevano una vacanza di almeno 7 giorni. Al calo dei vacanzieri corrisponde una crescita dei costi delle vacanze.

Secondo i dati delle due associazioni il costo di una vacanza di 7 giorni di una famiglia tipo, dopo una lievissima battuta d’arresto registrata lo scorso anno, quest’anno torna a salire, attestandosi a ben 3.644,10 euro, il 2% in più rispetto al 2013. Nel 2008 una vacanza di una settimana costava 3.104,40 euro. Molti, in ogni caso, non rinunceranno del tutto alle vacanze, optando invece per una versione low cost, all’insegna del risparmio e della creatività. Nascono così nuovi modi di fare vacanza come lo scambio di case, la vacanza in bassa stagione, la ricerca di ospitalità presso amici e parenti. Oppure si riduce la durata del soggiorno, 3-4 giorni, il cosiddetto mordi e fuggi. Le due associazioni scrivono: “Per rilanciare il settore è quindi necessario un rilancio del potere di acquisto delle famiglie ed un abbassamento del prezzo sia delle strutture alberghiere e dei servizi”.

Cittadini in vacanza e costo

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrazione vietata su rete Open Fiber

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee

Terremoto a Barletta di magnitudo 3.9

Ospedale Cardarelli senza biancheria pulita