Iraq: Al Baghdadi ordina l’infibulazione di tutte le donne

Mutilazioni genitali per tutte le donne del califfato. E' l'ordine arrivato dal leader dei jihadisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante.

Una donna irachenaIl movimento jihadista dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante(Isil), dopo aver imposto alle famiglie di concedere le loro figlie vergini ai miliziani, ha emanato un altro editto con il quale si ordina la pratica dell’infibulazione(mutilazioni genitali) per tutte le donne del califfato.

L’ordine arriva direttamente dal leader Abu Bakr al-Baghdadi. I jihadisti affermano che la pratica è stata imposta dal profeta Maometto. E’ stata ordinata anche la segregazione dei sessi nelle università. “Una notizia agghiacciante”, commenta la giornalista e scrittrice italo-marocchina Souad Sbai, che citando fonti di stampa arabe dice che “almeno 28 ragazzine hanno già patito questa sorte nei giorni scorsi”. Questa è una delle conseguenze dell’invasione anglo-americana per rovesciare il regime di Saddam Hussein. Meglio una dittatura ad una finta democrazia.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

TAV Torino-Lione, saldo costi-benefici negativo

Alitalia salvata con soldi pubblici

Lo stato del ponte Bellaria

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

La guerra alle armi di Save the Children

Lo strano caso di Erika Marcato