Prima adozione concessa a coppia gay

Una bimba di 5 anni che vive insieme a una coppia di donne, sposate all'estero, potrà essere adottata dalla compagna della madre biologica.

Due donne con un bambinoDue donne omosessuali conviventi diventano genitori per la prima volta in Italia. L’adozione è stata riconosciuta dal Tribunale per i Minorenni di Roma. Le due donne vivono insieme da circa dieci anni. L’adozione riguarda una bambina di 5 anni, figlia biologica di una delle due lesbiche che convivono e che si sono affidate alla procreazione eterologa all’estero.

Si tratta del primo caso di “Stepchild adoption”, ovvero l’adozione di un “figliastro” da parte del genitore non naturale ma legato sentimentalmente al partner ufficiale con il quale vive. Le due donne, sposate all’estero, si erano rivolte all’Associazione italiana avvocati famiglia e minori, per procedere con il ricorso per l’adozione. Il ricorso è stato accolto sulla base dell’articolo 44 della legge sull’adozione del 4 maggio 1983, n. 184, come modificata dalla legge 149 del 2001, che prevede l’adozione in casi particolari. “Siamo felici, quasi incredule, di questo risultato che era atteso da anni e che rappresenta una vittoria dei bambini”, hanno detto felici le mamme. La sentenza ha rilanciato il dibattito sui diritti civili per le coppie dello stesso sesso. Ivan Scalfarotto ha dichiarato: “Bisogna che a questi casi pensi la legge, ora”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa