Cacciari: La Crimea è della Russia

"La Russia non può rinunciare alla Crimea perché è la sua storia, ci ha fatto una guerra nell’800". Lo ha detto Massimo Cacciari ad "Agorà Estate". Guarda il video.

Massimo CacciariMassimo Cacciari scatenato ad “Agorà Estate” sulla guerra in Crimea. Il filosofo ha dichiarato: “Su questa questione bisognerebbe aprire un discorso infinito, perché affrontare problemi che riguardano la Russia, che non è uno staterello qualsiasi, e l’Ucraina sono storie tragiche e drammatiche che noi affrontiamo così a braccio. Mi permetta di non intervenire nel merito perché è un dilettantismo talmente scatenato”.

Cacciari ha aggiunto: “Mi limito a dire questo: l’idea che l’Europa potesse allargarsi senza entrare in conflitto con la Russia è patetica. E’ di politica dell’illusione; è di ignoranza storica radicale. L’unica strada aperta è quella diplomatica, cosa vuole fare la guerra con la Russia? Vogliamo far ridere? La Russia non può rinunciare alla Crimea perché è la sua storia, ci ha fatto una guerra nell’800 per la Crimea. Ma abbiamo letto i sussidiari di storia quando eravamo alle elementari? Apriamo una strada diplomatica riconoscendo che c’è la Russia. E’ possibile questo? Come se la Russia potesse soffrire più di tanto delle nostre sanzioni, stiamo soffrendo noi italiani per quelle sanzioni. Stiamo mandando a ramengo la nostra agricoltura per quelle sanzioni”.


Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Donna intubata sommersa dalle formiche

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo