Corte Giustizia UE: MasterCard non può applicare le commissioni interbancarie multilaterali

MasterCard non può applicare le Cim che vengono pagate dalla banca dell'esercente a quella dell'acquirente per i pagamenti con le sue carte di credito.

MasterCard non può applicare le commissioni interbancarie multilateraliLa Corte di Giustizia europea ha respinto il ricorso presentato da MasterCard contro la sentenza del 24 maggio 2012 del Tribunale UE. Ma andiamo con ordine. Il 19 dicembre 2007, la Commissione europea aveva dichiarato le commissioni interbancarie multilaterali(Cim)contrarie al diritto della concorrenza. La decisione era stata confermata dal Tribunale UE. Sette anni dopo si è arrivati a questa decisione finale.

Il costo delle Cim, che non esistono in tutti i paesi europei e che vengono applicati in diversi modi, viene imputato agli esercenti nell’ambito più generale delle spese a loro fatturate per l’utilizzo delle carte di credito e spesso finisce per essere ricaricato dai commercianti sul prezzo del prodotto. La Commissione ha proposto di introdurre limiti alle commissioni di 0,2% del valore della transazione per le carte di debito, e 0,3% per le carte di credito e il progetto è ora al vaglio dei ministri europei. Javier Perez, presidente di MasterCard Europe, ha dichiarato: “La sentenza della Corte di Giustizia europea è deludente per MasterCard ma sarà rispettata e le Cim saranno tenute alla media dello 0,2% per il debito e allo 0,3% per il credito”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bollo auto abolito con lo spread?

A settembre emergenza rifiuti in Campania

Comune di Napoli regala stadio San Paolo a De Laurentiis

E’ morto Luciano De Crescenzo

Il cantiere di piazza Garibaldi

La manifestazione degli animalisti per il cane ucciso dal poliziotto