De Nicola: Gli 80 euro di Renzi stanno diventando una barzelletta

"La prossima volta che sento dire che sono state diminuite le tasse metto mano alla pistola come si dice nei western”. Lo ha detto Alessandro De Nicola a "Coffee Break". Guarda il video.

Alessandro De Nicola

Ieri(1 settembre), Matteo Renzi ha presentato il programma dei mille giorni del governo. Tra una baggianata e l’altra, il premier “gelataio” ha dichiarato che con gli 80 euro c’è stata la più grande riduzione di tasse mai fatta in Italia. E’ vero? No.

L’ha spiegato in modo chiaro Alessandro De Nicola a “Coffee Break”. Il presidente dell’Adam Smith Society ha dichiarato: “Questi benedetti 80 euro stanno diventando una barzelletta. Perché non importa che gli 80 euro siano una riduzione delle tasse, l’importante è sapere se le tasse sono diminuite o no nel loro complesso. Se tolgo 80 euro da una parte e gli aggiungo dall’altra, questa non è una riduzione delle tasse ma una distribuzione diversa del carico fiscale”. De Nicola ha aggiunto: “Bisogna togliere questo mito: le tasse non sono diminuite, sono il 44% del PIL. Le entrate sono il 48% esattamente come erano l’anno scorso, ne una lira di più ne una lira di meno. Punto. La prossima volta che sento dire che sono state diminuite le tasse metto mano alla pistola come si dice nei western”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Ex scuola Salvo D’Acquisto è un rudere

Il caos dell’illuminazione votiva a Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358 miliardi. E’ record

Inps: 22% dipendenti a meno di 9 euro l’ora

16,2 miliardi da lotta a evasione fiscale nel 2018