La Scozia dice no all’indipendenza

Il "no" vince col 55% delle preferenze, il "sì" si ferma al 45%. La Scozia ha dunque scelto di restare all'interno del Regno Unito.

In Scozia vincono i noIl Regno resta unito. E’ ormai ufficiale, nel referendum per l’indipendenza della Scozia hanno vinto gli unionisti. Sulla base dello scrutinio dei voti in tutte le 32 contee vince il no con il 55% contro il 45% del sì. Lo spauracchio di un break-up all’interno dell’Unione Europea è scongiurato, almeno per il momento.

Affluenza record all’85%, con picchi in alcune zone fino al 90%. Oltre quattro milioni gli elettori. La contea in cui i “no” hanno ottenuto più consensi è stata quella delle Isole Orcadi(67,2%) mentre quella più indipendentista è stata quella di Dundee City(57,35%). E’ attesa per il pomeriggio una dichiarazione scritta della Regina Elisabetta. Il premier britannico Cameron esprime soddisfazione e si congratula con il leader della campagna del “no”, Darling. Il primo ministro scozzese, Alex Salmond, ammette la sconfitta ma sottolinea l’alto numero dei SI e ricorda a Londra che “sono state fatte delle promesse che vanno onorate”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia

I nuovi autobus ANM a Napoli