Nasce Carsh, l’aggregatore dei servizi car-sharing

Nasce app per car-sharing. Si chiama Carsh e aggrega tutti gli operatore del settore.

Due donne utilizzano il car-sharingIl 22 settembre 2014 verrà lanciato Carsh, l’app gratuita per device mobili che aggrega tutti i servizi di car-sharing presenti in Italia. Cosa si intende per car-sharing? E’ un servizio che permette di utilizzare un’automobile su prenotazione, prelevandola e riportandola in un parcheggio, e pagando in ragione dell’utilizzo fatto.

Il car-sharing viene utilizzato all’interno di politiche di mobilità sostenibile, per favorire il passaggio dal possesso del mezzo all’uso dello stesso, in modo da consentire di rinunciare all’automobile privata ma non alla flessibilità delle proprie esigenze di mobilità. L’auto, in questo modo, passa dall’ambito dei beni di consumo a quello dei servizi. Gli utenti di Carsh hanno la possibilità di scegliere dal proprio smartphone la città in cui hanno necessità di spostarsi con il car-sharing e di gestire il proprio profilo decidendo quali informazioni selezionare. Fra queste la scelta del gestore di car-sharing che si intende utilizzare. Gli inventori di Carsh hanno dichiarato: “L’obiettivo è sensibilizzare gli utenti e i residenti su quante soluzioni di mobilità condivisa sono presenti nella città selezionata, per poi individuare la posizione specifica di ogni operatore, con la possibilità di prenotarne il servizio”. L’app può essere scaricata dagli store Apple e Android o andando al sito www.carsh.it.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Birra Napoli si produce a Roma