OIM: Migranti morti in mare sono 3.072 nel 2014

Sono 3.072 i migranti morti nel Mar Mediterraneo dall'inizio dell'anno. Un numero pari a oltre il doppio di quello registrato nel 2011, l'anno segnato dalle primavere arabe.

Migranti mortiDal 2000 ad oggi sono oltre 22 mila i migranti che hanno perso la vita durante i pericolosi viaggi attraverso il mar Mediterraneo. Lo denuncia oggi(29 settembre) l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni(OIM) nel rapporto “Fatal Journeys: Tracking lives lost during Migration”.

Nel 2014 le vittime sono state già 3.072 vittime. Un numero pari a oltre il doppio di quello registrato nel 2011, anno segnato dalle primavere arabe. La maggior parte delle vittime proviene dal Nordafrica e dal Medio Oriente. Il lavoro di ricerca cha ha portato alla pubblicazione del rapporto è cominciato con la tragedia dell’ottobre del 2013 quando più di 400 migranti morirono nei due naufragi vicino all’isola italiana di Lampedusa. La ricerca dell’OIM riporta che dal 2000 sono avvenuti quasi 6.000 decessi lungo il confine tra Stati Uniti e Messico e che altri 3.000 decessi sono stati registrati in altre aree come Africa Sub-Sahariana e nelle acque dell’Oceano Indiano. In totale sono quasi 40 mila i migranti morti nel mondo dal 2000.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Migranti aggrediscono troupe Rai

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Donna intubata sommersa dalle formiche

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?